Archivi tag: Massimo Bottura

Se il Ministro usa Storify (e Twitter, Facebook etc.)

Il Ministro Bray e il suo staff ci sanno fare. Di certo dietro ci deve essere la disponibilità di un uomo che ha compreso il valore della comunicazione intesa come condivisione e non solo come vetrina. In più, dimostra come si riesca con abile mossa a far calmare le acque dopo lo scivolone del sottosegretario Ilaria Borletti Dell’Acqua in Buitoni poche settimane fa.

Addirittura dalla frase “…Tra quattro fagiolini che circondano un minuscolo pezzettino di carne e un piatto di pappardelle al sugo di lepre, preferisco la seconda opzione” è nato il Movimento Quattro Fagiolini che su facebook raccoglie qualche centinaio di foodies e giornalisti.

Allora con grande accortezza Eataly Roma ieri, 10 giugno, ha ospitato l’incontro “La Grande Cucina una Grande Eccellenza Italiana” di cui già capiamo il tono dalla ridondanza degli aggettivi. Partecipano il Ministro Massimo Bray, il “capo” della Signora Ilaria Borletti Dell’Acqua in Buitoni, il patron Oscar Farinetti, il giornalista Paolo Marchi e grandi chef come Massimo Bottura e Davide Scabin. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in comunicazione e cucina

[Non solo primarie] Il 2 dicembre c’è la disfida dello Zampone

Il logo del Superzampone di Castelnuovo Rangone

Week end di tensione in provincia di Modena. Si va alla ventiquattresima edizione del Superzampone di Castelnuovo Rangone in programma l’1 e 2 dicembre oppure alla nuova Festa dello Zampone di Mirandola dedicata alla ricostruzione dopo il sisma con la partecipazione di Massimo Bottura? Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Personaggi

Salone del Gusto 2012. Password: get your hands dirty

Terra Madre – African vegetable garden in the middle of Oval space

“You could not reach my wood by car. If you call me and tell me that you’ll come to visit, be prepared to walk a few kilometers under any weather condition. ” Looking at Giulio Gelardi’s bright eyes, the man of pure manna from Madonie Mountains in Sicily, I realized that I was been offered the precious detail of this visit to the Salone del Gusto and Terra Madre 2012.

Since 2006, this expo represents the opportunity to see friends, listen to stories, taste very chaotic emotional food, hurt my feet and get my hands dirty.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Personaggi

Salone del Gusto 2012. Parola d’ordine: sporcarsi le mani.

Terra Madre – l’orto africano all’Oval per il progetto 1000 orti in Africa

“Il mio bosco non si raggiunge in macchina. Se mi chiami e mi dici che verrai a trovarmi, preparati a fare qualche chilometro a piedi con qualsiasi tempo atmosferico”. Guardando gli occhi brillanti di Giulio Gelardi, l’uomo della manna eletta delle Madonie,  mi sono resa conto che mi stava offrendo il dettaglio prezioso di questa gita al Salone del Gusto e Terra Madre 2012.

Dal 2006 questa fiera è l’occasione di rivedere amici, ascoltare storie, assaggiare molto in preda al caos emozionale, farmi del male ai piedi e sporcarsi le mani.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Personaggi

Parmigiano Reggiano e Massimo Bottura per la cena 2.0 che farà il giro del mondo

A maggio avevo scritto un post sui danni causati dal sisma ai caseifici modenesi e reggiani. In particolare, vi avevo raccontato della mobilitazione di massa per comprare le forme andate distrutte. Il tutto era nato da una mail e da un post su facebook.

Ecco, ora il consorzio organizza la “Parmigiano Reggiano Night” il 27 ottobre a Torino durante il Salone del Gusto.  Alle 20.00 ora italiana la cena avrà inizio fisicamente con la partecipazione di Massimo Bottura che preparerà la sua versione emiliana del “cacio e pepe”. Virtualmente chiunque potrà partecipare all’evento da casa propria iscrivendosi e scaricando il video di presentazione della ricetta. E, se succederà come la solidarietà post sisma, si moltiplicheranno foto e commenti sui social network.

Si legge nel comunicato del Consorzio che l’evento è nato per “ringraziare della solidarietà ricevuta, ma anche per attestare la vitalità di un tessuto di piccole imprese artigianali che sta compiendo il suo percorso di rinascita dopo un terremoto che al nostro sistema ha provocato danni per 110 milioni, con 37 caseifici danneggiati gravemente oltre 600.000 forme rovinate a terra e più di 600 allevatori emiliani e mantovani colpiti”.

Non so come funzionerà con i fusorari, ma vista la partecipazione di Bottura e la grande attenzione alla ricostruzione post sisma, credo che nel mondo si vedranno “colazioni”, “pranzi” e “merende” a base di parmigiano.

P.s. Aggiornerò questo post prossimamente con una chicca fotografica che ha che fare proprio con Bottura e il Parmigiano:)

 

 

Lascia un commento

Archiviato in comunicazione e cucina, Personaggi

Tutti “Cuochi per un giorno” e adulti in un futuro migliore

Modena non è il centro del mondo, ma a volte mi sembra che sia avvolta da una coltre di tenerezza. Tenerezza e nebbia, il più delle volte. Qui, come in molte città, c’è una libreria specializzata in storie per bambini e con il tempo si è anche specializzata in laboratori di cucina per le piccole pesti fino a 12 anni. Questo posto si chiama “La Bottega di Merlino” e questo week end organizza l’evento Cuochi per un giorno con atelier e laboratori dedicati alla fascia d’età 0-12 anni. I cuochi in erba potranno recarsi al ristorante “La Secchia Rapita” in centro storico dove troveranno stand, eventi e laboratori per sperimentare e pasticciare. Tra gli chef partecipanti: Marta Pulini (chef del ristorante Franceschetta 58 e del Bibendum catering di Modena), Aurora Mazzucchelli (chef del ristorante Marconi di Sasso Marconi) e di Luca Marchini (chef del ristorante Erba del Re di Modena); ci sarà persino Massimo Bottura dell’Osteria Francescana con un contributo video in cui insegnerà ai piccoli cuochi tutti i comportamenti corretti da tenere in cucina. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Personaggi

Arriva Postrivoro d’autunno con Davide Di Fabio e Valter Kramar

Davide Di Fabio ph Yoji Tokuyoshi

Dopo la cucina profumata di Antonia Klugmann (di cui pubblico un post, lo giuro) Postrivoro riparte di slancio in autunno con due anime tanto diverse da essere perfettamente complementari.
Immaginatevi un ragazzo nato a Milano, ma è abruzzese di cuore e di mente. Fa il cuoco, ma anche il dj e se non facesse nulla di tutto questo coltiverebbe la terra. Poi prendete un uomo con solide radici slovene che ha dedicato la sua vita alla famiglia e alla cultura del proprio territorio. Tra l’altro vivendo in una specie di casa nei boschi da fare invidia a Cappuccetto Rosso e alla sua nonna.

Ecco. Il prossimo Postrivoro è questo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Postrivoro