Archivi tag: foodie

Ma come funziona Evernote?

La FGDmo del 7 giugno nello spazio +10 Design

La FGDmo del 7 giugno nello spazio +10 Design

Questa domanda aleggiava sulla Food Geek Dinner modenese del 7 giugno. Perché non si è trattato solo di una cena a tema a cui partecipavano i blogger con la fissa del food, ma Francesca “La Gonzy” Gonzales e  Mariachiara “Maricler”Montera , organizzatrici degli eventi lungo la penisola, hanno avuto la geniale idea di abbinare al cibo anche un momento ludico. Per partecipare dovevi usare l’app Evernote Food e seguire gli indizi di una caccia al tesoro.

Però, sarà perchè presa dalle chiacchiere off line con simpatiche conoscenze on line a cui finalmente ho abbinato volto e colore preferito di smalto, mi sono totalmente dimenticata di dare sfogo allo spirito competitivo. Peccato perchè in premio c’erano le creazioni ceramiche di Ilaria.I e non mi sarebbe dispiaciuto portare a casa qualcosa. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in comunicazione e cucina, Personaggi

Dalla via Emilia al West. Intervista all’ostessa Marina Bersani ospite di Postrivoro

Marina Bersani

 

[Se ti è piaciuto questo post, votami su Grazia.it ]

L’8 e il 9  dicembre a Faenza si fermeranno tre anime girovaghe. Uno stop dedicato a Postrivoro, itinerario per gastropellegrini e animale immaginario che vive nello spazio di un week end. Trentasei ore per afferrare la cucina di Leandro Carreira, chef de cuisine del Viajante di Londra, il caffè scelto e tostato di Nik Orosi, miglior barista di Zagabria, e le scelte enologiche di Marina Bersani, ostessa “tra la via Emilia e il West” come si definisce lei citando Guccini.

Ecco una breve intervista a Marina Bersani, di recente una dei protagonisti di Enologica 2012. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Personaggi, Postrivoro

Fatti e numeri su Postrivoro

Vi riassumo qualche dato interessante sul primo Postrivoro. “Per dare il senso dell’iniziativa” come si direbbe in politichese.

Momenti di affetto a Postrivoro. Taka abbraccia Massimo Bottura intento a testare l'olio extravergine d'oliva prodotto dal nostro Mao

9.654.807 foglioline di 12 varietà diverse di erbe aromatiche pulite in un pomeriggio dallo staff di cucina (Taka si è beccato tutte le maledizioni di questo mondo)

64 i Giga di schede di memoria che abbiamo riempito tra foto e video

60 le chiavi di plexiglass con il logo di Postrivoro realizzate da Gianluca Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Liste, Postrivoro

Countdown

L'avvistamento di Gianluca Castellari sulla Torre del Rione Bianco

Taka fa le prove generali. La foto è di Franco Aliberti

Poche ore all’apertura temporanea di Postrivoro. Vi state perdendo la frenesia che aleggia sottotraccia e strane luci non identificate.

Taka sta spulciando nell’armadio cosa mettersi. E io l’ho accompagnato a fare shopping, quindi vi dico che sarà lunga!

Nel frattempo si odono frasi come:

“Ballate Lemuri!”

“Pace!”

“Più gabbiette, abbiamo bisogno di più gabbiette!”

Se andate sul twitter di Postrivoro troverete anche avvertimenti altolocati provenienti dalle “stelle”.

E sono comparsi anche i volti di chi ha creato questo animale immaginario.

Su Dissapore è uscito un bel post sui luoghi comuni e il loro superamento (con annessa discussione, animata come al solito).
Insomma…sta arrivando!

Lascia un commento

Archiviato in Postrivoro

Segui le briciole fino a…Postrivoro

Gli appunti di Taka e Lorenzo per Postrivoro

In realtà volevo scrivere, di un maialetto di cinta senese, ma visto che ho introdotto l’argomento e che il 3 e 4 marzo ci sarà il primo appuntamento di Postrivoro ho pensato di inserire qui qualche indizio. L’evento è sold out in entrambe le date, ma farò una diretta su twitter con foto per chi non potrà esserci.

Innanzitutto, il menù e l’abbinamento vini studiato dai due ragazzi che mi hanno invaso la cucina.

Una premessa è d’obbligo: quasi sicuramente io non riuscirò a mangiare o assaggiare nulla perché lavoreremo ed è assolutamente vietato intaccare gli ingredienti . Mi accontenterò di un panino con la mortadella, ma il pane sarà dell’ottima pizzeria “O’ fiore mio” di Faenza e la mortadella farà sicuramente parte di una grande selezione di salumi o una cosa del genere.
Il tutto accompagnato con la Birra Ronzani, che è anche stata protagonista del mio matrimonio.

Sì, lo so, oggi faccio io la spocchiosa! Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in NON ricette, Postrivoro

Domenica mattina, entro in cucina e…

Taka e Lorenzo lavorano sul menu

Quando il numero di uomini in cucina è superiore a quello delle donne è meglio ritirarsi. L’inverso era vero anni fa. O, almeno, è quello che ricordo avvenisse nell’ampia cucina di mia nonna in Puglia, regno incontrastato del doppio cromosoma X soprattutto per il pranzo della domenica. Gli uomini di là in soggiorno a vedere il TG, leggere il giornale, chiacchierare.

Poi succede che è domenica mattina e ti fai una doccia, senti in lontananza squillare il campanello e quando emergi con accappatoio e turbante ti ritrovi la scena illustrata nella foto qui sopra a cui manca mio marito, in piedi di fianco ai fornelli.

Takahiko Kondo, cuoco dell’Osteria Francescana e mancato playboy di Tokyo, e Lorenzo Rondinelli, giovane e preciso sommelier del Trussardi alla Scala di Milano, avevano preso possesso dei mie sgabelli Calligaris per elaborare il menù, unico e irripetibile, del primo evento di Postrivoro. Un nome un programma. Animale immaginario su zampe di gallina come la casa di Baba Yaga che non ha sede, ma riunisce per un week end un talentuoso cuoco e un brillante sommelier per menù estemporanei solo per venti persone.

Bellissima idea di mio marito e a cui collaboro. Ma, di fatto, io in cucina tra bottiglie e disegnini di piatti non ci stavo. Quindi, ho acceso la Playstation 3 e mi sono messa a giocare a Skyrim.

Se dobbiamo invertire i ruoli, facciamolo per bene. 

(Dopo un paio d’ore mi è toccato pure il pranzo! Lorenzo e Taka sono partiti, ma a me è rimasto un’ottimo sugo all’amatriciana e qualche bottiglia di vino aperta)

1 Commento

Archiviato in Postrivoro, Vita con lo chef