Oggi “cucino”…cosmetici! La maschera per il viso al rhassoul e manna delle Madonie

Quest’estate mi sono dedicata ai tutorial di trucco su Youtube visto che mia nipote di 5 anni mi ha detto “Zia, ma hai pochi trucchi! Tu la guardi Clio Make up?”

Insomma, ho deciso di ampliare la mia cultura guardando le make up guru del Tubo. Mi sono imbattuta in Onorina “PepperChocolate84” che ho preferito fra tutte per il suo attaccamento ai prodotti Bio. Un giorno ha aperto un pacco proveniente dal sito francese Aroma-zone e ho scoperto il rhassoul. Si tratta di una finissima argilla marrone di origine marocchina con un grande potere lavante e purificante. A contatto con l’acqua sprigiona un buon profumo di pulito e viene utilizzato dalle donne del nord Africa per la pulizia del viso e dei capelli. Tra le sue azioni principali quella di pulire i pori e contrastare i punti neri. 

Io e le mie amiche abbiamo deciso di lanciarci in un’ordinazione collettiva sul sito francese visto che, superati i 60 euro, la spedizione è gratis. In poco tempo abbiamo avuto tutto l’occorrente per diventare fanatiche dei cosmetici autoprodotti in casa. Un’idea che riutilizzerò per i regali di Natale alle amiche. Intanto, il rhassoul mi ha conquistata perché l’effetto pulente sul viso è eccezionale. Un po’ meno sui capelli a mio avviso.

Durante il Salone del Gusto, la signora che accompagnava Giulio Gelardi, l’uomo della manna, mi ha detto “puoi usare la manna in polvere come dolcificante o leggero lassativo sciolto in acqua. Ma è ottima anche per il viso. Puoi farci una maschera levigante e purificante“. Immaginate quanti campanelli abbiano iniziato a produrre suoni celestiali nella mia testa? Manna buona e bella! Insieme all’amico Rhassoul una coppia fantastica.

Qui sotto spiego come preparare la maschera per il visto con alcune varianti.

Ecco tutto il necessario, tranne l’acqua minerale. In più c’è una tavoletta di ottimo cioccolato amaro dolcificato con manna delle Madonie. Ottimo!

– Procuratevi una ciotola di legno o terracotta in cui mischiare l’argilla con gli altri ingredienti. È importante che il Rhassoul non entri mai a contatto con i metalli. Quindi procuratevi un cucchiaio di legno o di plastica per mescolare e un cucchiaino da caffè degli stessi materiali per prendere le misure. Io ne ho trovato uno adatto per fare entrambe le cose:)

– Oltre al rhassoul, che potete comprare in erboristeria o su siti web specializzati in prodotti naturali, avrete bisogno di acqua, possibilmente minerale se quella del vostro acquedotto risulti troppo calcarea. Per chi non ha la manna, l’aggiunta può essere costituita da miele e limone per dare più lucentezza alla pelle.

– Una volta predisposti tutti gli ingredienti mettete due cucchiaini da caffè di rhassoul dentro la ciotola e aggiungetevi mezzo cucchiaio di manna oppure una punta di cucchiaio di miele e mezzo cucchiaino di succo di limone. Aggiungete quindi l’acqua, un cucchiaino e mezzo, e mescolate fino a che non si formi una specie di crema. Come già detto è preferibile utilizzare l’acqua minerale in bottiglia per evitare che l’eccesso di calcare dell’acqua del rubinetto secchi troppo la pelle. Volendo si può utilizzare anche l’acqua micellare cosmetica utilizzata prevalentemente per struccare il viso.

– Una volta ottenuta la crema scura si bagnano leggermente le mani con l’acqua calda. Con le mani inumidite si prende la crema e la si spalma su tutto il viso, evitando il contorno occhi. Vista anche l’ottima azione di leggero peeling dell’argilla si può massaggiare delicatamente mentre la si applica. L’obiettivo non è quello di ottenere uno strato uniforme, ma di beneficiare dell’azione saponifera e astringente dell’argilla.

– Chi vuole può tenere la maschera per 2-3 minuti e si accorgerà di sentire la pelle tirare. Il rhassoul è, infatti, indicato per ogni tipo di pelle, ma chi soffre di pelle secco o passa molto tempo all’aperto durante l’inverno deve evitare di tenere addosso la maschera per molto tempo.

– Si procede al risciacquo con acqua tiepida utilizzando le mani e concentrandosi in piccoli movimenti circolari, senza far pressione, nella zona della T del viso.

– Il risciacquo potrà risultare difficoltoso e sarà bene accompagnarlo con l’asciugamano anche se significherà sporcarlo. Quando però vi vedrete allo specchio troverete la vostra pelle molto luminosa e compatta. Proseguite poi con l’applicazione della crema notte o giorno.

Lascia un commento

Archiviato in NON ricette, Personaggi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...