Tutti “Cuochi per un giorno” e adulti in un futuro migliore

Modena non è il centro del mondo, ma a volte mi sembra che sia avvolta da una coltre di tenerezza. Tenerezza e nebbia, il più delle volte. Qui, come in molte città, c’è una libreria specializzata in storie per bambini e con il tempo si è anche specializzata in laboratori di cucina per le piccole pesti fino a 12 anni. Questo posto si chiama “La Bottega di Merlino” e questo week end organizza l’evento Cuochi per un giorno con atelier e laboratori dedicati alla fascia d’età 0-12 anni. I cuochi in erba potranno recarsi al ristorante “La Secchia Rapita” in centro storico dove troveranno stand, eventi e laboratori per sperimentare e pasticciare. Tra gli chef partecipanti: Marta Pulini (chef del ristorante Franceschetta 58 e del Bibendum catering di Modena), Aurora Mazzucchelli (chef del ristorante Marconi di Sasso Marconi) e di Luca Marchini (chef del ristorante Erba del Re di Modena); ci sarà persino Massimo Bottura dell’Osteria Francescana con un contributo video in cui insegnerà ai piccoli cuochi tutti i comportamenti corretti da tenere in cucina.

Questo post, direte voi, non è tempestivo. No, anche perchè io di solito le cose le racconto e le news le invio attraverso il mio twitter perchè lo ritengo più efficace. Quello che però mi interessa sottolineare è che il crescente interesse per la formazione culinaria dei più piccoli è una delle strade per un mondo futuro popolato di adulti consapevoli. Uomini e donne che sapranno che forma hanno le carote prima di essere tagliate a julienne, che riusciranno a reinterpretare gli avanzi del giorno prima in un piatto nuovo e sorprendente, che riusciranno a capire la stagionalità dei piatti e l’importanza di una ricca e varia alimentazione.

Leggevo gli spunti della bella campagna social del Salone del Gusto 2012 e il numeo 26 dice che “La spesa è un atto politico”. Non potrei essere più d’accordo, ma solo se anticipata e seguita dalla conoscenza di cosa farci con quello che abbiamo comprato. Vedo delle zucchine a novembre, non devo pensare ad uno sformato, ma rendermi conto che quel vegetale ha attraversato il mare o viaggiatto su gomma. D’altro canto però, se vedo una zucchina devo anche sapere in quali e quanti modi cucinarla. Oppure, prendo la pancetta e penso alla vita di quel maiale oppure al fatto che il mio vicino di casa potrebbe non gradirla come ingrediente della mia torta salata per la prossima assemblea condominiale.

Far capire ai piccoli quale mondo ci sia dietro a quello che mangiano in casa, a scuola, dai nonni, in vacanza è il primo passo per comprendere che il cibo è cultura, apertura degli orizzonti, comprensione. Un ristorante è come un libro. Una ricetta è un pezzo di mondo.

Ricordo nel 2008 la presentazione del libro “Il nido racconta” curato dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Modena con l’aiuto delle cuoche delle scuole per l’infanzia e la supervisione di Massimo Bottura. Mi ricordo che nella presentazione al pubblico Massimo si lasciò andare a raccontare il suo ruolo di padre e all’apprensione per quello che i suoi figli imparavano al di fuori di casa sua.

Poi, non dimenticherò mai quando ho visto il video “Jamie Oliver School Dinners”, uno dei primi esperimenti sull’alimentazione a scuola utilizzato correttamente e diffuso ancora più correttamente dalla BBC. Vero edutainment. Si tratta di esperienze da replicare, mettere in rete, valorizzare. Non dimentichiamo che ci prepariamo ad un futuro di scarse risorse, in cui la lattuga floscia sul fondo del frigo deve diventare il trampolino di lancio per una cena sana e creativa!

Un pasto al giorno, riusciremo a cambiare il mondo!

Lascia un commento

Archiviato in Personaggi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...